Il Trono di Spade: “Battle of The Bastards” – reazioni.gif

banner.jpg

Hey Folks!

Avete mai notato che in ogni stagione pari de “Il Trono di Spade“, il nono episodio è dedicato ad una grande battaglia? Nella seconda stagione abbiamo visto la Battaglia delle Acque Nere mentre, nella quarta stagione, il nono episodio ci ha mostrato la Battaglia al Castello Nero. Ora, alla sesta stagione, il penultimo episodio è stato (quasi) interamente dedicato alla Battaglia dei Bastardi, momento tanto atteso dai fan di tutto il mondo per i suoi ovvi risvolti epici quanto cruciale per lo svolgimento della storia. Le nostre preghiere sono state accolte e la puntata è stata definita dai fan stessi una delle migliori dell’intera serie, e io concordo… ice and fire guys! Quindi, non divaghiamo, e andiamo subito a vedere che cosa è successo…

A differenza degli altri articoli di Reazioni.gif, questo sarà diviso in due parti distinte, ognuna dedicata alle due ambientazioni su cui la puntata si concentra.

MEEREEN

A Meereen, la città è sotto attacco dopo la venuta via mare dei Padroni della Baia degli Schiavisti e mentre tutto va a rotoli, Daenerys è con Tyrion in cima alla sua bella piramide, intenta a fare una ramanzina al nano del tipo: “You had one job“. E senza quasi spiccicare parola, chapeau.

1.gif

Ma è di Tyrion Lannister che stiamo parlando, il Folletto, a.k.a. Mr. posso-convincerti-a-vendere-tua-madre e con qualche parola ben assestata riesce a placare l’ira della Khaleesi, con la formula “È che sei troppo figa, troppo forte, troppo grande… la gente s’offende”. E funziona. Donne…

2.gif

Eppure serve sempre una donna per risolvere la situazione e quando si parla di Daenerys Targaryen Nata dalla Tempesta, beh, difficilmente un confronto testa a testa finisce male per lei e, quando la vediamo davanti ai tre Padroni Schiavisti, sappiamo che il bello sta per arrivare.

3.gif

L’udienza con i Padroni ha come fine quello di accordarsi sui termini di resa. I tre spacconi essosi se ne escono con delle richieste che neanche Edmure Tully incatenato in un tenda accetterebbe e Dany sfodera quei sorrisetti da bad-bitch da farci esplodere la testa, correggendoli: sono i loro termini di resa che si stanno discutendo, non i suoi.

4.gif

Ma gli uomini capisco solo un linguaggio… quello dei draghi sputafiamme che gli svolazzano in testa e tra un ruggito e l’altro sembrano voler dire: “Maaa… una grigliatina?“.

5.gif

Alla comparsa di Drogon segue una scena che dovrebbero mettere nei dizionari alla voce “epicness“. In groppa a Drogon, Dany vola sulla città, chiamando a se in qualche modo Viserion e Rhaegal che evadono dalla loro prigionia per seguire la loro mamma (“E hanno aspettato tutto sto tempo per farlo? Mah.“). Bando alle sottigliezze, i tre draghi volano sulle navi nemiche e le danno alle fiamme mentre l’orchestra suona un brano de “Il Signore degli Anelli“. Nello stesso momento, Daario guida l’Orda Dothraki verso le porte della città, dove i Figli dell’Arpia stanno facendo un massacro di innocenti, facendo saltare qualche testa mascherata.

 6.gif

Nel frattempo, con i piedi per terra, Verme Grigio sfrutta il momento di panico per mettere in pari i conti con i Padroni, proponendo che essi scelgano uno tra di loro da sacrificare come punizione per l’offesa arrecata alla Khaleesi. Lesti come delle anguille, due di loro scelgono il terzo, il comune mercante di schiavi… perché ricordate, bambini, che gli amici si vedono nel momento del bisogno.

7.gif

Ma Verme Grigio sa il fatto suo e, mentre il prescelto si inginocchia supplicante, l’Immacolato tira fuori un coltello e taglia la gola agli altri due, rimasti in piedi. Infine si avvicina Tyrion e, mettendogli una mano sulla spalla, gli intima di ricordarsi di ciò che è appena successo e di raccontarlo in giro, giusto per ricordare alla gente che non si prende per il c**o Danerys Targaeryen così a cuor leggero.

200.gif

Quindi ora la situazione è calma. Meereen è di nuovo pacifica e si lecca le ferite dell’attacco mentre Daenerys siede sul suo trono, tutta tronfia per aver fatto capire che è lei a portare i pantaloni. È proprio nella sala del trono che incontra i fratelli Greyjoy, Yara e Theon, facendo incontrare due realtà de “Il Trono di Spade” che MAI avremmo creduto si potessero anche solo salutare dai due lati della strada.

9

Dany e Yara sono decisamente due donne forti ed emancipate, decise a prendere la vita per le corna senza il pensiero di doverlo fare “sottocoperta” per mantenere una facciata innocente. L’alleanza è quindi bella che sancita, soprattutto dopo che Yara descrive il buon Euron come un regicida/fratricida/ubriacone/maschilista… a buon merito. Siamo sicuri che queste due insieme faranno scintille e i maschietti nella stanza (non aspettatevi battute su Theon da me) potrebbero anche non esserci e sarebbe uguale.

tumblr_nxq6zpTSRV1s7ub96o1_400.gif

In più, vista la nostra recente scoperta delle preferenze sessuali di Yara, non riusciamo a non vedere negli sguardi tra lei e la Khaleesi un’elettricità che lascerebbe intendere interessi al di là delle alleanze politiche…

11.gif

GRANDE INVERNO

Dall’altra parte del mondo, Jon Snow si appresta ad effettuare il primo incontro faccia a faccia con quel tesoro di bastardo di Ramsay Bolton. Ovviamente l’incontro non è dei più tranquilli ma Ramsay sa come tenere la conversazione su toni giovali, soprattutto quando parla di quel che farà a Sansa quando se la sarà ripresa o di come lascerà che Jon e tutti colui che lo sostengano saranno mangiati dai suoi cani, da lui messi a stecchetto per godersi appieno il momento. Ora, potrei trovare una gif divertente per descrivere le sensazioni ispirate da tale individuo ma perché farlo quando Lyanna Mormont, legittima regina del Mondo Conosciuto, lo fa già così bene?

tumblr_inline_o9332xQIw01qgjq4y_500.gif

Nemmeno Sansa riesce a prenderla molto bene e frena il suo (effettivo) maritino gettandogli giù la frase più badass e cattiva mai pronunciata dalle sue labbra di Stark in sei stagioni, e pensare che ultimamente stava recuperando. Ma quel “Tu morirai domani, Lord Bolton. Dormi bene“, con relativa voltata di spalle, vale mille volte i Sette Regni.

 giphy.gif

Eppure la sicurezza non è al 100% tra le fila degli Stark e un’ultima riunione tattica si svolge su toni piuttosto tesi, tanto che persino lo stoico Jon Snow alza la voce con Sansa. La ragazza si lamenta di quanto poco in considerazione sia stata tenuta la sua opinione.

giphy (4).gif

Mentre Jon è lasciato da solo con la sua solita faccia da baccalà, Ser Davos si appresta a fare la sua lunga passeggiata pre-battaglia (più movimenti intestinali propizi) ne dintorni dell’accampamento. Qui trova dei vecchi ceppi bruciati ricoperti di neve e, tra essi, il cervo di legno che egli stesso aveva intagliato per la Principessa Shireen. Da qui in poi sono conti: Shireen non si vede da un po’, ceppi bruciati, il suo cervo di legno, una sacerdotessa con la passione per le fiamme poco lontano… e mentre la rabbia monta dentro Ser Davos, dentro di noi l’unica cosa a crescere sono i feels.

giphy (5).gif

Finalmente giunge il mattino e, con esso, la Battaglia dei Bastardi. I due eserciti (con le loro non trascurabili differenze) sono schierati e il vento soffia gelido mentre un cadavere già brucia, scuoiato e crocefisso a testa in giù. Tutto tace.

giphy (6).gif

Ovviamente, non potevamo aspettarci da Ramsay Bolton una mossa di partenza che non fosse subdola e maligna. Far correre il giovane Rickon Stark verso il suo fratellastro, e la salvezza, mentre gli tiri delle frecce? Why not.

giphy (7).gif

Ovviamente il povero Rickon  non ha speranze. Lo sai tu, lo so io, lo sa Ramsey e lo sa Jon; eppure non riusciamo a non tifare per lui (e a urlare “CORRI A CIG ZAG! A ZIG ZAG!!” ma non ci ascolta. Di certo non aiuta la corsa disperata di Jon per salvare il fratello, e quando infine il petto di quest’ultimo viene trafitto da una freccia, uccidendolo, il dolore è reale e straziante.

giphy (1).gif

La scintilla è stata accesa e la battaglia inizia. Jon sguaina la spada e corre incontro all’esercito dei Bolton che avanza terribile. Pochi secondi prima dell’impatto, alle sue spalle arrivano  suoi uomini e l’incontro tra le due armate è violento e terribile.

giphy (8).gif

Sin da subito, il divario tra i numeri dei due eserciti è palese e le cose sembrano versare subito per il peggio per Jon e i suoi. Rimandando il momento della verità il più possibile, ci godiamo quella che è sicuramente la scena di battaglia più ampia e dettagliata di tutto Game of Thrones, gioendo della qualità delle riprese e della loro verosimiglianza, senza fronzoli cinematografici.

giphy (9).gif

Ma arriva il momento in cui non si può più negare che le cose stanno andando male. Il numero dei caduti tra le fila degli Stark è di gran lunga maggiore e ben presto i cadaveri iniziano a ad ammassarsi in grigie collinette sanguinolente. Usando queste stesse collinette, i nemici ingabbiano gli uomini di Jon circondandoli da ogni lato e procedendo ad ucciderli stringendosi intorno a loro mentre questi soffocano gli uni sugli altri. Nemmeno l’aiuto di Davos, a comando della retroguardia, sembra aiutare.

giphy (10).gif

Per un attimo rischiamo anche di vedere la fine del nostro adorato Tormund, testa a testa con Jon Umber, ma il nostro bruto preferito non ne vuole sapere di morire senza aver conquistato la sua Brienne e si tiene stretta la vita lottando con le unghie e con i denti (letteralmente).

giphy (11)

Ed è proprio in quel momento, quanto tutto sembra perduto, che come da manuale giunge l’aiuto decisivo e inaspettato: Gandalf Petyr Baelish appare accompagnato da Sansa, portando con se l’esercito del Lord della Valle. La battaglia è vinta, nessuno può resistere al numero degli uomini della Valle e questo lo sa anche Ramsay, nel suo profondo. Per questo decide di ritirare dentro la fortezza di Grande Inverno dove, anche se si fosse arrivati ad iniziare un assedio, avrebbe potuto resistere. Assedio o no, noi sappiamo già dove si sta andando a parare…

jonah_hill_1.gif

Le porte di Grande Inverno saranno anche spesse, le sue mura alte e piene di arcieri… ma che cosa sono queste cose contro un gigante? Wun Wun si fa strada nel cortile a suon di pugni, riuscendo a far entrare Jon, Tormund e coloro tra i loro uomini che sono rimasti; ma a che prezzo?  Il gigante crolla a terra morente, trafitto da un gran numero di frecce, e prima che Jon possa congedarsi da lui e ringraziarlo, viene finito da una freccia scagliata da indovinate chi? Ramsay, ovviamente.

giphy (3).gif

Le sorti della battaglia sono ormai ovvie e niente può la resistenza di Ramsay, deciso a combattere fino all’ultimo, scagliando frecce mentre Jon avanza verso di lui. Annullata la distanza tra i due, il corpo a corpo ha inizio e Jon è da subito vincitore. Solo lo sguardo di Sansa riesce a fermare Jon da continuare ad esternare la sua rabbia su un Ramsay tumefatto e sanguinolento; forse realizzando che se qualcuno ha il diritto di finire il nemico, quella è Sansa. Nel frattempo, gli arazzi dei Bolton vengono fatti cadere, sostituiti nuovamente dal metalupo degli Stark.

giphy (12).gif

Dopo la battaglia, Jon dispone che il corpo di Rickon sia sotterrato nella cripta, di fianco a quello del padre, ma Sansa è insistente nel voler vedere il marito e, in nome di quella vendetta promessa, Jon glielo concede.

tumblr_notzgrvD9N1uqlxd1o1_250.gif

Ramsay è tenuto prigioniero vicino alle gabbie dei segugi, legato ad una sedia. All’arrivo di Sansa, alza lo sguardo verso di lei e dice qualcuna delle sue stupidate che nessuno di noi ha premura di ascoltare, tanto siamo concentrati su ciò che sappiamo sta per succedere. Quando anche Ramsay lo capisce, notando che i cani gli si radunano intorno, tira fuori la sua ostinata faccia tosta: “I miei cani non mi farebbero mai del male“.

giphy (14).gif

Ma Sansa ha una risposta pronta anche per quello: “Non li nutri da sette giorni, lo hai detto tu stesso“. Basta, il badass non si contiene più, esce copioso da questa giovane dai capelli rossi e non afferma a fermarmi, Grande Inverno ne è invasa. “Le tue parole saranno dimenticate. Le tue gesta saranno dimenticate. Il tuo nome sarà dimenticato“.

giphy (15).gif

E poi arriva, quel momento. Quel momento che aspettiamo da tanto, che ci siamo augurati con tanta devozione e ferocia come poche cose in questa serie. Quel momento che a volte abbiamo creduto non sarebbe mai arrivato, perché i fatti era troppo contrari, la realtà troppo lontana. Eppure, se si sogna e non si smette, alla fine i sogni si avverano. Ramsay Bolton muore divorato dagli stessi segugi con cui, dalle sue primissime apparizioni, aveva causato tanta morte e dolore e di cui andava così fiero. Ah, il karma. Sansa si allontana silenziosa mentre il massacro continua ed è tutti noi quando, colma di felicità, si concede un mezzo sorriso tra sè e sè.

giphy (17).gif

giphy (16).gif

200 (2).gif

giphy (18).gif

E così se ne va, una delle puntate migliori de “Il Trono di spade“, tanto attesa ma che è riuscita a valere ogni minuto in cui si è fatta aspettare. I titoli di coda arrivano però con una spiazzante realtà: manca una sola puntata alla fine della sesta stagione. Se a Meereen e a Grande Inverno gli ultimi avvenimenti aprono scenari pieni possibilità, molti altri personaggi hanno domande in attesa di risposta. Riuscirà Arya a tornare a Westeros e unirsi ai fratelli? Ce la farà Bran ad attraversare la Barriaera verso sud, con tutti gli Estranei che popolano quei territori? Cosa ne sarà di Cersei e Loras, ancora in attesa di processo da parte del Credo e della Corona? Quali sono le prossime mosse di Margaery? Le domande sono così tante e, nonostante i 69 minuti di durata, fatichiamo a credere che “Winds of Winter” darà tutte le risposte per cui smaniamo. Ma se c’è qualcosa che questa nona puntata ci ha dimostrato è che in “Game of Thrones” nulla e mai dato per certo, quindi chissà. Lo scopriremo insieme tra una settimana, nel frattempo…

Valar Morghulis!

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: