Il Trono di Spade: “Oathbreaker” – reazioni.gif

banner

Hey folks!

Siamo di nuovo qui riuniti per fare qualche passo avanti nell’intricato labirinto di trame, personaggi, intrighi, amori e (soprattutto) uccisioni che è “Il Trono di Spade”. Con la sesta stagione che, già dal primo episodio, si è rivelata come una delle più entusiasmanti, una settimana è davvero troppo tempo da aspettare per scoprire come evolvono gli avvenimenti. Se ci mettiamo anche il fatto che alla fine della seconda puntata abbiamo assistito ad uno dei momenti più sperati e attesi dello show, la risurrezione di Jon Snow, l’attesa per questa 6×03, dal titolo “Oathbreaker” era alle stelle. I cavalli scalpitano, quindi cominciamo!

Sei un appassionato di Serie Tv? Allora non perderti DiarioTv, l’occhio attento
di Recensioni Casuali alle migliori serie

 

Come ormai questa stagione ci ha abituati, si riparte dalla fine. Al Castello Nero, Jon è ritornato alla morte e, sotto gli occhi sbalorditi del buon Davos, lo vediamo reagire al non poco traumatico ritorno alla vita, in vesti di cucciolino spaesato con cui raramente lo vediamo.

1.gif

I due vengono raggiunti da Melisandre che, più sorpresa di tutti, passa da credente dubbiosa all’infervorata seguace di R’hllor che abbiamo conosciuto, ricordandoci di nuovo che Stannis non era il Principe che Fu Promesso… ma che comunque qualcuno deve esserlo.

2.gif

A Braavos, la piccola Arya, sulla via per diventare Nessuno, continua il suo addestramento Jedi con la bionda Cenerentola, passando con non poca fatica dall’essere un pulcino indifeso ad una che potrebbe tranquillamente farti il c**o. Tuttavia l’addestramento non è solo fisico, ma atto anche a estraniare del tutto Arya dalla sua vita passata. Poniamo l’accento sulla reazione di Cenerentola nell’udire il nome di Sandor Clegane, il Mastino, nella famosa “Lista di Arya” (facendoci capire che la giovane Stark si era infine affezionata all’uomo o che, secondo alcune voci di corridoio, questo possa essere ancora vivo) e su quella nel sentir annoverare Jon tra i fratelli di Arya (cosa che io ho visto come un punto a favore di una teoria che riprenderemo tra poco). Tornando alle cose importanti però, nel dimostrare di saper ormai tenere testa a Cenerentola, Jaqen/Nessuno dona nuovamente la vista ad Arya dopo l’ennesimo rinnegamento di tale identità.

5.gif

Di nuovo a Westeros, diamo un’occhiata alle vicende di Ramsay Bolton, ormai signore di Grande Inverno dopo “l’avvelenamento” di suo padre Roose. Affiancato da Harald Karstark, Lord Bolton riceve la visita di Lord Smalljon Umber che, dopo aver usato parole poco gentili per definire il defunto Roose, rivelato di aver facilmente immaginato le cause della sua morte e rifiutato di inchinarsi a giurare fedeltà al nuovo lord, sguinzaglia un’asso nella manica mica indifferente. Per assicurarsi l’amicizia dei Bolton, Lord Umber ha portato come ‘dono’ niente po’ po’ di meno che Rickon Stark (alla facciazza di chi pensava fosse inutile), accompagnato dalla bruta Osha che, teoricamente, aveva il compito di tenerlo al sicuro.

6.gif

PS: girano già teorie sulla veridicità di tale alleanza, ma solo gli spoiler sapranno dirci.

Ritroviamo quindi Daenerys, vagabonda per Essos insieme al Khalasar di Khal Moro, arrivare finalmente a Vaes Dothrak. Dopo aver espresso la nostra felicità per i fondi riservati dai Dothraki per l’abbellimento urbano (i due stalloni che si alzano all’ingresso della città sono tipo il quadruplo che nella season 1), vediamo infine la bella Khaleesi incontrare le Dosh Khaleen, le vedove dei Khal deceduti, che dopo averla vestita di abiti più umili la informano che vivrà con loro per il resto della sua vita…. nella migliore delle opzioni.

7.gif

A Meereen, ritroviamo Varys nelle vesti di signore delle spie che, grazie ai suoi nuovi uccellini, scopre vita, morte e miracoli di Vala, una donna in combutta con i Figli dell’Arpia che già abbiamo visto. Facendo pressione sul senso di protezione materna per il figlio della donna, e con le sue solite maniere gentili e sibilline, il Ragno Tessitore riesce a scoprire che sostiene i Figli dell’Arpia, ovvero i signori di Astapor, Yunkai e Volantis.

EXg0y.gif

Nel frattempo, una versione ancora più alcolizzata di Tyrion (badate) cerca di rallegrare la situazione, cercando di coinvolgere Missandei e Verme Grigio in uno di quei giochi che tutti noi ci siamo ritrovati a giocare ad un certo punto della nostra vita, quelli dove qualcuno finisce per perdere i freni inibitori. Ovviamente non va a buon fine.

8.gif

Ricevuta la notizia di Varys, i quattro iniziano a pensare ad un modo per fermare i Figli dell’Arpia e i loro sostenitori, con una Missandei certa al 100% che questi comprendano una sola lingua, quella violenza. Io intanto sono qui che penso…

tumblr_muwfndlD1B1r2bzz4o8_500.gif

Ad Approdo del Re, la cosa si sta facendo così calda che è quasi insostenibile. Mentre Cersei è decisa a vendicarsi nel modo più duro possibile per il trattamento subito, servendosi non solo dell’aiuto di Jamie e della Montagna, ma anche di quello di Maestro Qyburn e delle sue nuove piccole spie (trovando tuttavia poco sostegno in suo zio Kevan, ormai a capo del Consiglio del Re), il giovane Re Tommen prova tirare fuori i cojones e sfidare l’Alto Passero, ma l’uomo è troppo bravo con le parole per uno nato da fratello e sorella (diciamocelo) e alla fine i due finiscono a chiacchierare seduti come una coppia di pensionati al parco.

9.gif

PS: Ah, per l’Alto Passero…

10.gif

Finalmente arriviamo alla parte migliori dell’episodio. Continuando con le sue visioni nel passato, accompagnato dal Corvo con Tre Occhi, Bran Stark assiste all’attacco di un giovane Ned Stark alla Torre della Gioia, dove Rhaegar Targaryen tiene prigioniera sua sorella Lyanna. Questa scena è interessante su più punti: per prima cosa fa mettere in discussione al giovane Stark l’integrità del padre, che non ha ucciso Ser Arthur Dayne come ha sempre raccontato, ma è stato aiutato da Howland Reed che pugnala l’uomo alle spalle; cosa più importante, l’inserimento di questa scena sembra non essere messo a caso, ma forse a sostegno di una teoria come quella intitolata “R+L=J”, che vorrebbe Rhaegar e Lyanna innamorati e non solo, ma genitori di Jon, affidato a Ned Stark dalla sorella per proteggerlo dalla rabbia di Robert. inutile dire che amerei.

11.gif

PS: molti hanno avanzato l’idea che persino Meera Reed, ora con Bran dal Corvo a Tre Occhi, possa essere figlia di Rhaegar e Lyanna, gemella di Jon, affidata invece ad Howland Reed. Personalmente è un’idea interessante, ma non so se la vedremo mai sullo schermo. Who knows…

Back in the north, ora che è tornato a rivestire il mantello del Lord Comandante, Jon si mostra ai bruti presenti nel castello, riabbracciando Tormund (che sfodera il suo charme ammettendo il suo parere riguardo il ‘cetriolino’ del Re Corvo) ma anche Edd l’Addolorato, in un momento da bff che scalderebbe anche il cuore di un estraneo. Ma andiamo avanti. Ora si presenta per Jon l’occasione di punire i suoi assassini, ma per un secondo siamo quasi certi che ritirerà l’ordine.

3.gif

Tuttavia Jon sa qual’è il suo dovere e, lottando con la sua morale nel vedere lo sguardo pregno d’odio di Olly, impicca i traditori. Ora, sono conscio del punto di vista di Jon, che vorrebbe scovare sempre il buono nelle persone, e anche del background di Olly, che si è ritrovato in casa quelli che gli hanno fatto a fette i genitori… in un mondo dove siamo tutti migliori chinerei il capo sconsolato a questa vittoria della morte, ma in Game of Thrones non riesco a provare nulla se non una frizzante soddisfazione.

4.gif

Tuttavia Jon non si sente così tanto vittorioso e, inaspettatamente, dopo questo gesto rinuncia al mantello del Lord Comandante dei Guardiani della Notte in quello che è forse il primo episodio di abdicazione di tale titolo, che il giovane passa al suo attendente e amico, Edd l’Addolorato, prima di allontanarsi con le parole “My watch has ended“.

12

Non perderti neanche #MusicFriday, il recap su tutte le più
succulente novità musicali, ogni venerdì su Recensioni Casuali

Con l’arrivo dei titoli di coda, ci accorgiamo che di fatto questa puntata è una di quelle di passaggio, non rare ne “Il Trono di Spade“, in cui di scene calde non ce ne sono, ma che preparano a avvenimenti con potenzialità meme che arriveranno in seguito. Quali saranno le prossime mosse di Cersei? Cos’altro scoprirà Bran esplorando il passato? Arya riuscirà a diventare nessuno? E quali saranno le prossime mosse di Jon? Per ogni domanda che ci siamo fatti con “Oathbreaker“, arriverà una risposta strabiliante, ne siamo sicuri. Il promo della prossima puntata, intitolata “Book of The Stranger“, di sicuro sembra presagire momenti di grande tensione e momenti inaspettati ma, come ogni settimana, non possiamo che aspettare e sperare che nell’immensità di internet ci siano abbastanza gif per esprimere le nostre emozioni!

Valar Morgulis!

Leggi qui tutti gli articoli di Reazioni.Gif sulla sesta stagione
de Il Trono di Spade!
Annunci
Contrassegnato da tag , , , ,

2 thoughts on “Il Trono di Spade: “Oathbreaker” – reazioni.gif

  1. Max ha detto:

    Dico solo che alla torre della gioia le cappe bianche dovevano essere tre.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: