RACCONTAMI DI ROBIN

Fa male. Fa molto male.

In questo triste 2014 che non accenna a finire, che ha visto morire una dietro l’altra icone del cinema come Bob Hoskins (“Chi ha incastrato Rogger Rabbit?“), Harold Ramis (“Ghostbusters“), Shirley Temple (la famosa riccioli d’oro) e Philip Seymour Hoffman (oscar per “Truman Capote – A sangue freddo“), in una calda mattina di agosto arriva la notizia che nessuno di noi, specialmente chi vi scrive, avrebbe mai voluto ascoltare: è morto Robin Williams.

Per la prima volta non mi escono, o forse non voglio trovarle, le parole per scrivere un articolo di Recensioni Casuali. Di solito cerco di evitare questo genere di cose perchè trovo sia troppo facile ricordarsi di una persona e della sua vita solo quando, e qui sta tutta l’ironia del nostro essere, essa muore. Odio leggere o usare io stesso frasi di circostanza, frasi e parole che uno è obbligato a dire solo perchè deve dirle, solo perchè il momento è quello che è… Ho sempre preferito il silenzio all’esibizionismo forzato di un dolore che seppur vero diventa per molti l’unico mezzo per farsi vedere (fatevi un giro su Facebook per capirmi). Ma quando muore un attore, anzi, una stella di queste dimensioni uno non può rimanere in silenzio.

Non può e non deve. Soprattutto se quell’attore… Beh, se quell’attore era l’attore che più hai amato.

Chi era, anzi chi è (mi rifiuto di usare il passato) Robin Williams? Probabilmente uno, nessuno e centomila. Un grande comico, capace di far ridere sia attraverso le parole che attraverso i gesti del suo corpo, ma mai in modo stupido e scontato. Un grande attore e interprete, di quelli che ne nasce uno su un milioni… Anzi, facciamo su un miliardo. Una vera propria icona, insomma.

In questo articolo vogliamo ricordarlo con quello che è, per un attore, il suo testamento più importante: i film. Robin ha recitato in tantissime pellicole, alcune anche a dirla tutta un po’ banali, ma al contempo ha regalato a milioni di persone dei capolavori immortali che, sono sicuro, tantissimi di noi portano dentro al cuore. Eccovi i nostri preferiti…

7) UNA NOTTE AL MUSEO (2006) e HOOK (1991)

 

6) MORK E MINDY (serie tv 1978-82)

Mi chiamo Mork e vengo da Ork…

 

5) JUMANJI (1995)

Nella giungla dovrai stare finché un 5 o un 8 non compare…

4) GOOD MORNING, VIETNAM (1987)

Goooood Morning Vietnaaaaam! Ehi, non è una prova questa, questo è rock-n-roll!”

 

3) MRS. DOUBTFIRE – Mammo per sempre  (1993)

“Quando fece me, Dio gettò lo stampo! “

2) PATCH ADAMS (1998)

“Ridere non è solo contagioso, ma è anche la migliore medicina”

1) L’ATTIMO FUGGENTE (1989)

“Carpe diem, cogliete l’attimo ragazzi, rendete straordinaria la vostra vita!”

GRAZIE ROBIN.

Annunci

2 thoughts on “RACCONTAMI DI ROBIN

  1. Ivan ha detto:

    Non sono d’accordo solo sull’Attimo Fuggente. Ma Robin ci mancherà!

    Mi piace

    • ieie92 ha detto:

      Ciao! Grazie per il commento! La cosa bella delle classifiche è che ognuno può “divertirsi” (anche se purtroppo in questo caso il termine non è corretto da usare) a inserire i vari film nelle diverse posizioni… Tra l’altro, per motivi di spazio, abbiamo dovuto saltare altri grandi film con Robin quali “Will Hunting – Genio ribelle”, “L’uomo bicentenario” e altri ancora…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: