PERCHÉ AMARE GLI X-MEN CINEMATOGRAFICI

Un mese fa esatto usciva negli Stati Uniti (il giorno prima da noi) l’ultimo capitolo cinematografico dedicato ai famosi mutanti Marvel, X-Men: Giorni di un futuro passato, riscuotendo critiche più che positive e ottimi incassi al botteghino.

Un mese dopo quel film ha aumentato ancora le critiche positive e gli elogi (ok, bisogna chiudere gli occhi su un paio di cosette che “temporalmente” non tornano, ma nel complesso il livello della pellicola è molto alto) e la sua corsa al box-office per ora è a quota (quasi) 700 milioni: il terzo migliore incasso dell’anno (davanti ha The Amazing Spider-Man 2 e Captain America 2) e il migliore dell’intera saga (oltre 200 milioni in più rispetto a X-Men: Conflitto finale).


Un grande successo mondiale che ci dimostra come, dopo oltre 14 anni, la saga degli X-Men abbia ancora un enorme successo e resti nei cuori di tantissima gente. Noi di Recensioni Casuali abbiamo provato a cercare, immaginare e trovare 5 grandi motivi… Se voi ne avete qualcun’altro non esitate a dircelo (possibilmente non via Cerebro, grazie)!

1) HUGH JACKMAN -> Inutile girarci attorno, è la vera star della saga. Ormai è talmente tanto “nella parte” di Logan che è quasi impossibile dire quando inizi Jackman e finisca Wolverine (e viceversa). Carismatico, spiritoso e “action”: uno dei migliori personaggi mai portati al cinema!

2) RICAMBIO GENERAZIONALE -> Quando la 20th Fox decise nel 2011 di riavviare la saga con “X-Men: First Class” ero leggermente dubbioso. Poi ne uscì un film davvero ben fatto e la mia idea cambiò totalmente: aria fresca! Poi è arrivato X-Men: Giorni di un futuro passato che ha unito la “vecchia compagnia” con la “nuova” e lì è stato il delirio! D’altronde se nelle nuove leve hai attori che si chiamano Jennifer Lawrence, James McAvoy e Michael Fassbender…

3) NARRAZIONE -> Se escludiamo forse il primo spin-off incentrato su Wolverine (un po’ debole a livello di sceneggiatura), tutti gli altri film hanno una storia alla base davvero forte. Rapporti tra i personaggi complessi, scene d’azione ben realizzate, narrazione fluida e mai pesante, etc. etc. Non è facile arrivare al settimo film (soprattutto per una saga supereroistica) e dimostrare ancora questa vitalità… Complimenti!

4) RAPPORTO PROFESSOR X – MAGNETO -> Il rapporto sofferto tra i 2 vecchi amici/nemici è la leitmotiv  principale che ci ha accompagnato in tutto questo tempo, fino a un insperato riavvicinamento. Impossibile inserirli in una ottica di bene contro male poichè si compirebbe una fatale banalizzazione. Quando ci chiediamo se Magneto sia realmente cattivo beh… è lì che gli sceneggiatori hanno fatto centro.

5) SI RIPARTE DA ZERO? -> Il finale dell’ultimo X-Men ci fa capire che tutto l’universo prima conosciuto (con le sue storie a noi ben note) è stato completamente cancellato. La cosa positiva è che si può ripartire da zero, coprendo anche i vari buchi di sceneggiatura presenti nei film passati, ma la speranza è che tutto ciò non sia stato fatto solo per motivi commerciali.

In conclusione… Lunga vita agli X-Men!

Ieie

Annunci

2 thoughts on “PERCHÉ AMARE GLI X-MEN CINEMATOGRAFICI

  1. Riccardo227 ha detto:

    Non vedo l’ora di vedere X-Men: Apocalypse!

    Mi piace

  2. ieie92 ha detto:

    Riccardo, anche io! =)

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: