“The 100”, la novità che non ti aspettavi.

Non è vero, chi ci segue da un po’ sa che attendevo lo show da parecchio e con alte aspettative però per molti è stata una sorpresa, e ci credo. Il fatto è che partendo già con il presupposto che qualcosa non possa essere all’altezza di nulla è facile doversi rimangiare la parola e chi non l’ha fatto con i primi episodi l’ha dovuto fare ora.

Siamo giunti ormai al decimo episodio di questa prima stagione (fortunatamente è stato rinnovato per una seconda) e devo spendere un paio di parole proprio per questo The1oo perché se lo merita. L’idea che potesse andare “in vacca” (sono termini tecnici che ho imparato apposta, prima di aprire un blog) in pochi episodi c’era e ce l’avevano un po’ tutti; tuttavia, sono contento di dire che si sta mantenendo su un livello discreto che permette di seguirlo senza mettersi a controllare le notifiche di Facebook o Twitter.

Dello show voglio premiare il suo realismo; infatti, tranne alcuni escamotage per mere intenzioni teen-oriented non si ha paura di uccidere persone, di farle soffrire, solo perché giovani. In questo show non ci sono distinzioni, che tu sia una bambina indifesa o un ragazzo spaccone puoi morire da un momento all’altro perché questo è quello che nella vita vera succede. Viene romanzato giusto perché il pubblico lo vuole ma l’intenzione è quella di ricreare proprio la realtà nuda e cruda.

La violenza e le evoluzioni umane alla Signore delle Mosche, il puro istinto di sopravvivenza e di protezione della persona che si ama, sono tutte situazioni che si affrontano in maniera più o meno profonda nello show. Sicuramente abbiamo anche un po’ di leggerezza, posso far riferimento all’amicizia Jasper/Monty (evito il discorso Octavia/Lincoln perché non mi piace penniente) che oltre a farci sorridere ci rimanda direttamente alle esperienze personali. Chiunque ha avuto (o avrà, statene certi) amici che troveranno un’altra strada e che porteranno alla “fine” di un’amicizia; qui tutto è durato meno di 10 minuti solamente per il fatto che lo spettatore sa già quello che deve succedere (appunto la riappacificazione dei due) e non vuole perdere tempo.

Voglio ringraziare i vertici per averci concesso una puntata solo on Earth perché dell’Arca frega quasi niente a nessuno (parlando terra terra). 

Se vi va, venite a mettere mi piace sulla nostra pagina Facebook o seguiteci su Twitter 🙂

Annunci
Contrassegnato da tag , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: