The Wolf of Wall Street: storia di come Di Caprio potrebbe finalmente vincere un oscar!

The Wolf of Wall Street, pellicola diretta da Martin Scorsese e uscito da poco nelle sale italiane, è un film esagerato, divertente e irriverente (perdonatemi la rima).

Ha una trama solida alle spalle, è girato perfettamente e, nonostante le 3 ore di durata, è godibilissimo e presenta delle scene davvero divertenti e spassose, oltre che dei momenti (secondo me troppo pochi) di riflessione più “seria”. Ma a me, in questo momento, di tutto ciò che ho appena scritto interessa poco o niente perchè è da ieri sera, dopo aver visto il film, che mi ronza in testa più forte che mai una domanda (che in realtà è ormai diventata un “must” di Hollywood)…

GLIELO DIAMO O NO QUEST’ANNO L’OSCAR A DI CAPRIO???

Personalmente, dopo 5 nomination e nessuna vittoria, sarebbe magari anche ora di dare il giusto riconoscimento a uno degli attori più talentuosi degli ultimi 15 anni. Anche perchè in questo film il caro Leo si supera e la sua interpretazione di Jordan Belfort vale da sola il prezzo del biglietto. Quindi… Vi prego, dategli ‘sto oscar!!!

La storia ruota attorno al mondo finanziario di Wall Street ed è tratta dall’autobiografia di Jordan Belfort, un brooker di grandissimo successo negli anni ’90 che arriva guadagnare cifre da capogiro ingannando gli investitori con vendite di azioni fraudolenti. Inutile dire che non farà una bella fine (22 mesi di arresto e condanna di 110 milioni di dollari… Si avete capito bene, 110 milioni di dollari!). Tutto attorno, come in una grande cornice, una vita dedicata a party, droga, ville e yacht super lussuosi e donne. Tante donne. Penso di non aver mai visto un film con così tante scene di sesso tutte insieme!

Come già detto è un film esagerato, girato al limite e di tutto questo ne è consapevole Scorsese, che proprio non fa nulla per limitarsi e mostra tutto, ma proprio tutto, quello che c’è da mostrare (droga, sesso, pestaggi che siano). Pregio o difetto? A voi il giudizio.

A rendere il tutto ancora più “immorale” (come è stato definito questo film da alcuni critici) sono gli attori di supporto che in alcuni casi vengono tuttavia oscurati dalla super performance di Di Caprio; 2 nomi spiccano su tutti: Jonah Hill, non per niente candidato all’oscar per questo ruolo, e Matthew McConaughey, che sta sempre più dimostrando la sua grande verve di attore (non va dimenticato che tra i candidati che contenderanno l’oscar come migliore attore a Di Caprio ci sarà anche lui con la sua performance in Dallas Buyers Club).

Un film divertente, ideale per trascorrere una serata in compagnia al cinema, una sorta di grande vulcano di idee pronto ad eruttare. Un film da vedere, anche se probabilmente alla fine della visione ricorderete solo 2 cose: Di Caprio e le scene spinte!

Voto: 7 e 1/2

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: