THE BUTLER – Un maggiordomo alla Casa Bianca!

The Butler è un film notevole. Forse non per tutti (a molta gente sicuramente provocherà noia), vero, ma davvero pregevole.

L’idea alla base della storia narrata (tratta da una storia comunque vera, non dimentichiamolo) è semplice ma di una forza enorme: seguire la vita di Cecil Gaines da quando è bambino, lavora nei campi di cotone come schiavo e vede uccidere davanti a sé il padre per una sola parola detta fuori luogo al padrone, passando per la sua giovinezza fata di fughe e lavori in hotel, fino all’età adulta e all’anzianità in cui per oltre 30 anni lavorerà come maggiordomo alla casa bianca (con annessi e connessi).

E fin qui la vicenda non si discosta molto dalla “favola” a lieto fine (anche se, ripeto, vera in questo caso) che tanti film di Hollywood ci hanno abituato in questi anni. Si discosta molto da questi ultimi invece per i numerosi momenti (i meglio realizzati) in cui è la Storia, quella con la S maiuscola, a fare capolino in scena.

Parliamoci chiaro: questo non è solo un film incentrato su un maggiordomo, è un film che parla della storia tutta degli Stati Uniti (anche se ovviamente risalta la battaglia per i diritti delle persone di colore). Nel film compaiono ben 7, dico 7, diversi presidenti della nazione a stelle e strisce, ognuno con i suoi ideali, con i suoi valori, con le sue idee, con i diversi modi con cui attua queste ultime. Come se non bastasse, sullo sfondo si muovono anche le storie di due delle più grandi figure del ‘900: Martin L. King e Malcom X.

Anche se è vero che qualche parte risulta forse un po’ troppo “tirata” e per molti può risultare noiosa, questo film coglie nel segno raccontando una storia nella Storia vera e propria (un applauso alla sceneggiatura).

Capitolo attori: bravi tutti, anche se nell’insieme forse non arriviamo ai livelli dei 4 di American Hustle (Bale – Adams – Lawrence – Cooper), suo concorrente nella stagione dei premi cinematografici. Forest Whitaker si conferma un grandissimo attore (d’altronde ha già vinto l’oscar come migliore attore) e gli altri personaggi di supporto, un cast davvero stellare, svolgono molto ben la loro parte (in particolare gli attori che interpretano i presidenti: Rickman e Marsden, un superbo J.F. Kennedy, su tutti).

In conclusione: film bello, con bravi attori e da consigliare soprattutto a chi va matto per la Storia, particolarmente quella statunitense.

Voto: 7/8!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: