I MIGLIORI E I PEGGIORI FILM DEL 2013!

Ci avviciniamo alla fine dell’anno e, come di consueto, questo è il periodo ideale per le classifiche.

Il 2013, a livello cinematografico, è stato un buon anno, con numerosi film interessanti e degni di nota e altrettanti che hanno in parte o completamente deluso.                     Ma bando alle ciance ed eccovi i migliori e peggiori film del 2013!

I TOP DEI TOP

 

Sono tanti i film che hanno lasciato il segno nell’ultimo anno ma, sicuramente, ce ne sono alcuni che lo hanno fatto più di altri.

  • Il Lato Positivo è, ad esempio, qualcosa di superlativo, meraviglioso e straordinario. D’accordo, c’è la solita storia americana a lieto fine, ma è impossibile trovare un altro film recente che tratti la malattia mentale in un modo così delicato e dolce come accade per il film diretto da David O. Russel e soprattutto è impossibile trovare un altro film in cui gli attori protagonisti si trovino così in sintonia tra di loro (Bradley Cooper e Jennifer Lawrence, oscar per questo film, recitano in una maniera superlativa).
  • Gravity era uno di quei film preannunciati come sicuri flop ma che ha dimostrato di avere una forza visiva ed economia (250 milioni di dollari solo negli USA) tale da entrare di diritto tra i protagonisti della stagione cinematografica 2013. Cuaron dà vita a qualcosa di speciale, un film a metà tra opera d’autore e blockbuster, ambientando il tutto in uno spazio mai così reale come ora. Ah, senza dimenticare che è uno dei pochi film di quest’anno (se non l’unico) che vale la pena di vedere in 3d!
  • Monsters University è il seguito (anche se sarebbe meglio parlare di prequel) di uno dei più bei film nati dalle menti geniali della Pixar. Se  Monsters & Co. era un piccolo gioiellino, questo film non è da meno: una trama solida, colori vivaci, personaggi simpatici e deliziosi, insomma un gran bel film d’animazione che colpisce dritto al cuore.
  • Lo Hobbit: La desolazione di Smaug forse non incasserà quanto il primo capitolo della nuova trilogia tolkeniana ma… Aspetto ancora di trovare qualcuno che sappia realizzare un film fantasy meglio di Peter Jackson!
  • Benvenuto Presidente è uno dei due film italiani che mi sento di inserire tra i migliori (Un altro che potrebbe meritare è La grande bellezza di Sorrentino ma purtroppo non ho ancora avuto occasione di vederlo). Penso che definirlo come film comico sia riduttivo; è vero, fa ridere, e molto, ma allo stesso tempo dipinge un quadro impietoso del nostro bel Paese che, al momento della visione del film, fa sorridere ma che poi, a ben pensarci, tanto ridere non fa.
  • La mafia uccide solo d’estate è un film forte, troppo forte per essere ridotto alla sola definizione di “commedia”. Pugno nello stomaco, Pif realizza qualcosa che resterà nel tempo, una forte testimonianza storica contro la mafia, che tuttavia ha il pregio di non prendersi mai sul serio. Ingiustamente snobbato dal grande pubblico al cinema, sono sicuro che recupererà molto nel prossimo futuro (secondo me è un film da far vedere assolutamente nelle scuole).
  • Altri film che meritano sicuramente dio rientrare tra i migliori sono: Rush, finalmente un ottimo film sul mondo delle corse, Cloud Atlas, un film che solo i fratelli Whachowski (Matrix) potevano realizzare, Cattivissimo Me 2, divertente e spensierato, Hungher Games: La ragazza di fuoco, forse il film più fedele di sempre al libro originale, e Lincoln di Spielberg, un vero e proprio “dipinto storico”.

I NÍ:

I nì sono tutti quei film che dopo averli visti dici “si, carino però…”, “bello dai, anche se…” e così via. In questa categoria rientrano film che tutto sommato meritano, alcuni anche molto, ma che potevano essere realizzati forse meglio (umile opinione).

  • L’uomo d’acciaio che ok, non è malaccio come film (soprattutto la prima parte e tutto ciò che è ambientato su Crypton, realizzato molto bene) fin quando Zack Snyder riesce a contenersi e a trovare un giusto equilibrio narrativo ma che poi degenera quando il nostro caro Zack smarrisce questo equilibrio e si fa prendere la mano… E allora via con le distruzioni, le esplosioni, i combattimenti esagerati e via dicendo! Sarà il primo film sui supereroi in cui vedo il bravo distruggere edifici quanto, se non di più, il cattivo della situazione. A qualcuno potrà piacere ma a molti, amanti del vecchio Superman, lascia un poco di amaro in bocca.
  • Iron Man 3 è l’altro film di supereroi a finire in questo nostro “purgatorio”: è bello, è divertente ma… Vogliamo parlare della sceneggiatura? A parte la scelta stradiscutibile di fare del Mandarino un pagliaccio mandando in vacca un suo possibile ritorno futuro (peccato grave dato che è uno dei più accattivanti cattivi della Marvel), non riesco a capire la scelta del finale che sarà sì esaltante con le 28535089572 armature che prendono il volo contro 285739057 scagnozzi geneticamente modificati ma che risulta assolutamente poco credibile (ma visto che è un film di supereroi soprassediamo).
  • Il grande e potente Oz: la Disney ha la possibilità di realizzare un grande film fantasy con una grande storia, grandi attori (j. Franco su tutti) e un grande regista (S. Raimi)… Ce la fa? Nì. Film carino, buoni incassi internazionali (quasi 500 milioni di dollari nel mondo) ma un finale che sa di già visto e una sceneggiatura che a volte ricorda troppo da vicino Alice in Wonderland.
  • Altri nì sono sicuramente: World War Z, bello ma troppo scontato in certi punti, Una Notte da Leoni 3, divertente capitolo finale ma con qualche brio in meno rispetto ai primi due, Questione di tempo, bello ma troppo poco pubblicizzato (la colpa è essenzialmente della Universal), e The Wolverine, ennesima occasione sprecata di realizzare un film valido con il nostro Hugh Jackman.

I “VI PREGO, MA COSA É ‘STA ROBA?”:

Ecco ora i film più brutti del 2013 o magari non proprio così brutti ma inferiori a tanti altri del loro genere.

  • Quello che so sull’amore, visto al cinema con tanta ansia (il trailer prometteva bene) è stato una delusione tremenda!!! Il peggior Muccino mai visto, una storia scialba e con un protagonista che ogni 30 secondi film (non scherzo) si bacia o si porta a letto qualcuna… Il tutto mentre cerca di recuperare il rapporto con l’ex moglie! Salvatemi.
  • Jobs è vicino più a una fiction tv della Mediaset che a un film vero e proprio… Troppo retorico, troppi personaggi poco approfonditi, troppo super retorico. Non un film bruttissimo ma date le premesse (altissime) era quasi impossibile fare peggio di questa pellicola.
  • The Lone Ranger… Stesso regista de I Pirati dei Caraibi, stesso produttore de I Pirati dei Caraibi, stesso attore de I Pirati dei caraibi… Mmm, mi sono perso qualcosa?… Il più grande flop del 2013.
  • Old Boy: basta fare remake hollywoodiani da opere asiatiche! Rassegnatevi laggiù a Los Angeles… Loro (gli asiatici) certi film li fanno meglio!

Per concludere, una menzione d’onore va fatta a Checco Zalone. Sole a catinelle non passerà alla storia come miglior film italiano mai realizzato ma con oltre 50 milioni di euro incassati solo in Italia (cifre da capogiro) è stata davvero una gran boccata d’ossigeno non solo per il cinema italiano ma per le stesse sale cinematografiche che non vedevano tanto pubblico a vedere un film dal precedente successo dello stesso Zalone, Che bella giornata.

BUON 2014!

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , ,

2 thoughts on “I MIGLIORI E I PEGGIORI FILM DEL 2013!

  1. nomored ha detto:

    non ho avuto la possibilità di vedere tutti questi film (che sfortuna o meno male per alcuni!) quei pochi che ho visto e che tu riporti qui mi hanno trovata d’accordo con il tuo pensiero…Per esempio: Il Lato Positivo, non avrebbe neanche bisogno di rientrare in una classifica, andrebbe messo nell’olimpo dei film di hollywood. Hunger Games: la ragazza di fuoco, lo vado a vedere (finalmente) questo pomeriggio… ricordo quando vidi il primo capitolo della saga, con molto scetticismo, reduce dalla lagna di twilight, ne rimasi affascinata! Spero di non rimanere delusa dopo la visione di oggi! Farei scambio invece tra Iron Man (da te posizionato nei “nì”) e Quello che so sull’amore. Il film di Muccino non era male dai! Una classica commedia americana, non mi era dispiaciuto…Iron Man invece è stato un vero disastro! Se non ci fosse Robert D.J. il film non starebbe in piedi! Da quello che ho sentito lui non vuole neanche più essere Mr. Stark… ci sarà un motivo no?
    Tu che dici? 🙂

    Mi piace

  2. ieie92 ha detto:

    Sono super d’accordo con te sotto questo punto di vista! Iron Man, senza il faccione e la bravura di R. Downey Junior, semplicemente non sarebbe Iron Man! =)
    Però non penso che lui stia seriamente considerando l’ipotesi di lasciare per sempre il franchise… A giugno ha firmato per ricomparire nei 2 prossimi Avengers e, secondo me, lo rivedremo (spero) in un Iron Man 4 che dovrebbe uscire a cavallo tra questi ultimi due film! =)

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: